IUF logo; clicking here returns you to the home page.
IUF
Riunisce i lavoratori agroalimentari e del turismo di tutto il mondo


I dipendenti dello zucchero, In Iran, dopo 42 giorni di sciopero, hanno costituito il sindacato indipendente

Inserito nel sito UITA il 30-Jun-2008





I dipendenti della Haft Tapeh Sugar Cane Plantation and Industry Company (Haft Tapeh, piantagioni della canna da zucchero e societÓ industriale) hanno terminato, il 16 giugno, lo sciopero di 42 giorni creando un sindacato, hanno eletto dei rappresentanti e acettato di riprendere il lavoro per 15 giorni, come prova, per assicurarsi che la promessa della direzione mantenga la promessa di pagare i tre mesi di stipendio dovuti. La societÓ Haft Tapeh, che ha una fabbrica di trasformazione della materia prima nei sobborghi sud di Shush, Ú la sola raffineria del paese. I 5000 dipendenti della fabbrica (di cui 3000 sono sotto contratto a durata determinata) hanno dovuto organizzare molteplici azioni di sciopero negli ultimi due anni, per percepire il loro stipendio oltre al fatto che i loro diritti non sono stati rispettati. Durante questi anni, i dipendenti sono stati vittime d'incessanti pressioni ed abusi, da parte dell'impresa, come arresti per i militanti sindacali o diffamazioni largamente diffuse.

L'ultimo conflitto Ú incominciato il 5 maggio scorso, quando migliaia di dipendenti hanno protestato contro il fatto di non essere stati pagati da due mesi. Hano organizzatoun apetizione per la raccolta di firme che si Ú terminata con una massa di arresti, l'intervento della polizia, e le forze della sicurezza rivoluzionaria. Hanno, in seguito, organizzato una protesta di massa il 16 giugno, durante la quale i dipendenti e i loro famigliari hanno manifestato lungo le strade di Shush creando alla fine, della sfilata, un sindacato indipendente con delle elezioni libere. La UITA ha inviato un messaggio di congratulazioni ai dipendenti della Haft Tapeh per il coraggio e la tenacitÓ dimostrata e incoraggiandoli con la propria solidarietÓ per continuare la lotta intrapresa.

I dipendenti della Haft Tapeh Sugar Cane Plantation and Industry Company (Haft Tapeh, piantagioni della canna da zucchero e societÓ industriale) hanno terminato, il 16 giugno, lo sciopero di 42 giorni creando un sindacato, hanno eletto dei rappresentanti e acettato di riprendere il lavoro per 15 giorni, come prova, per assicurarsi che la promessa della direzione mantenga la promessa di pagare i tre mesi di stipendio dovuti. La societÓ Haft Tapeh, che ha una fabbrica di trasformazione della materia prima nei sobborghi sud di Shush, Ú la sola raffineria del paese. I 5000 dipendenti della fabbrica (di cui 3000 sono sotto contratto a durata determinata) hanno dovuto organizzare molteplici azioni di sciopero negli ultimi due anni, per percepire il loro stipendio oltre al fatto che i loro diritti non sono stati rispettati. Durante questi anni, i dipendenti sono stati vittime d'incessanti pressioni ed abusi, da parte dell'impresa, come arresti per i militanti sindacali o diffamazioni largamente diffuse.

L'ultimo conflitto Ú incominciato il 5 maggio scorso, quando migliaia di dipendenti hanno protestato contro il fatto di non essere stati pagati da due mesi. Hano organizzatoun apetizione per la raccolta di firme che si Ú terminata con una massa di arresti, l'intervento della polizia, e le forze della sicurezza rivoluzionaria. Hanno, in seguito, organizzato una protesta di massa il 16 giugno, durante la quale i dipendenti e i loro famigliari hanno manifestato lungo le strade di Shush creando alla fine, della sfilata, un sindacato indipendente con delle elezioni libere. La UITA ha inviato un messaggio di congratulazioni ai dipendenti della Haft Tapeh per il coraggio e la tenacitÓ dimostrata e incoraggiandoli con la propria solidarietÓ per continuare la lotta intrapresa.