Home

I lavoratori dell'Industria alimentare svedese stanno lottando contro la chiusura della fabbrica Findus da parte della Nomad Foods, predatore di assetti societari

12 April 2016 Urgent Action
Versione stampabile

Il sindacato dei lavoratori svedesi del settore alimentare (Livs) sta contrastando i piani di chiusura della fabbrica Findus di Bjuv che espellerebbe dal lavoro 450 lavoratori e devasterebbe le molte centinaia di agricoltori che riforniscono la fabbrica. Il 31 marzo,  l'amministratore delegato di Nomad Foods, azienda registrata nelle Isole Vergini Britanniche, è arrivato in fabbrica, ha convocato una riunione di tutto lo staff, ha annunciato la chiusura della fabbrica e ha lasciato immediatamente il Paese. Il Primo Ministro svedese ha lanciato un appello all'impresa affinché faccia ritorno in Svezia per incontrare il Governo mentre il sindacato Livs richiede che l'attività della fabbrica continui. CLICCA QUI PER INVIARE UN MESSAGGIO a sostegno di queste richieste.

Nomad è stata fondata nel 2014 come un vettore di investimento alla ricerca di marchi da divorare e di assetti da smembrare. Si è trasformata in Nomad Foods - dedicata all'assemblaggio di "un portfolio globale delle migliori aziende e marchi dell'alimentare" - con l'acquisto l'anno passato delle imprese di surgelati Iglo Group e Findus, aziende alimentari europee che a loro volta erano già passate attraverso atti di vandalismo finanziario per mano dei loro precedenti proprietari, il Fondo Permira. La pressione per distribuire immediati dividendi minaccia posti di lavoro e mezzi di sostentamento dappertutto nell'azienda. Adesso la scure minaccia di cadere sulla Svezia considerato che i cercatori di profitti cercano di pompare denaro contante.

Puoi sostenere la lotta per mantenere la fabbrica di Findus a Bjuv - CLICCA QUI per mandare un messaggio all'azienda.

http://www.iuf.org/w/sites/default/files/Bjuvdemo.jpgIl 9 aprile, migliaia di lavoratori, cittadini ed agricoltori hanno dimostrato a Bjuv per mantenere aperta la fabbrica. Fra gli interventi alla manifestazione, si segnalano rappresentanti del sindacato LIVS, della confederazione nazionale LO, il Ministro del Lavoro e il Sindaco della città.